Crioconservazione ovociti

crioconservazione ovociti

CRIOCONSERVAZIONE OVOCITI: CHE COS’ È?

La crioconservazione degli ovociti è un processo tecnico-biologico che consente la preservazione della vitalità cellulare del gamete femminile per lunghi periodi, attraverso il mantenimento degli stessi alla temperatura dell’azoto liquido (-196°C).

Il congelamento ovocitario (crioconservazione ovociti), soprattutto in un paese come l’Italia che ha posto precisi vincoli giuridici a tutela dell’embrione, sembra essere più rispettoso dei problemi legali etici e morali. Nella legge 40/2004 infatti, nonostante la sentenza n.151 del 2009 della Corte Costituzionale abbia dato una deroga al divieto di congelamento, è però di base vietata la creazione di embrioni con l’unico scopo di crioconservarli.

 

CRIOCONSERVAZIONE OVOCITI: IN COSA CONSISTE?

Gli ovociti, prelevati in seguito ad un intervento chirurgico sincronizzato con la maturazione multi follicolare, stimolata e monitorata, vengono adeguatamente trattati e decumulati in laboratorio prima di essere sottoposti ad un delicato protocollo di congelamento. L’intero processo si basa in linea generale su un forte abbassamento della temperatura, evitando la possibile formazione di cristalli di ghiaccio mediante l’ausilio di crioprotettori.

La crioconservazione è applicabile attraverso due approcci, il congelamento lento (ormai utilizzato sempre meno) e la vitrificazione, che differiscono fondamentalmente nelle tempistiche di passaggio dei gameti dalla temperatura ambiente a quella dell’azoto liquido. Nel processo di vitrificazione viene indotta una conversione del citoplasma ovocitario in uno stato solido simil-vetro ad una temperatura inferiore a quella di “transizione della molecola d’acqua (- 130°C)” velocemente, prima che si formino i cristalli di ghiaccio, dannosi per l’ovocita stesso. Lo stoccaggio degli ovociti avviene su specifici dispositivi di supporto immersi in criocontenitori riempiti di azoto liquido, monitorati costantemente.

 

CRIOCONSERVAZIONE OVOCITI: PER QUALE TIPOLOGIA DI PAZIENTE È INDICATO?

Possono accedere alla crioconservazione degli ovociti donne che rientrano in diverse categorie. Sulla base delle motivazioni possiamo parlare di “MEDICAL FREEZING” e “SOCIAL FREEZING”. Più precisamente le ragioni mediche di rilievo sono rappresentate da:

  • POF (Fallimento ovarico precoce)
  • Tumore. I trattamenti chemio/radio-terapici determinano infatti alterazioni transitorie o permanenti del flusso mestruale con danni imprevedibili al patrimonio genetico degli ovociti.
  • Anomalie genetiche ereditabili dalla progenie, in modo da poter procedere con una diagnosi genetica basata sull’analisi del primo globulo polare, che possiede un assetto genetico speculare a quello dell’ovocita stesso.
  • Endometriosi
  • Cisti ovariche
  • Egg collection (Eseguibile per le poor responders. Una vera e propria collezione di ovociti recuperati da diversi cicli di stimolazione ovarica controllata a scarsa risposta).

Tra le ragioni non mediche riconosciamo invece:

  • Volontà di donazione ovocitaria
  • Social Egg Freezing o congelamento sociale degli ovociti (una pratica già diffusa da tempo negli Stati Uniti ed oggi arrivata anche in Italia che consiste nel crioconservare gli ovociti di una donna ancora in età pienamente fertile per poi poterli riutilizzare in età avanzata per garantirsi un concepimento altrimenti difficile visti gli anni anagrafici).

CRIOCONSERVAZIONE OVOCITI: QUALI SONO LE PERCENTUALI DI SUCCESSO?

Già da oltre un ventennio sono state riportate gravidanze con esito positivo ottenute con ovociti crioconservati e scongelati.

Numerosi studi multicentrici controllati e randomizzati mettono infatti in evidenza un buon tasso di sopravvivenza ovocitaria, un buon tasso di impianto nonché di gravidanza.  Nello specifico, la percentuale di sopravvivenza degli ovociti post congelamento, riportata in letteratura varia dal 37% al 60%;

È INVASIVO?

L’invasività è modesta ed è unicamente relativa all’intervento di prelievo chirurgico ovocitario, effettuato in day surgery e con anestesia blanda.

QUALI SONO I COSTI?

Il costo della crioconservazione degli ovociti, come per tutti gli altri servizi di PMA, è consultabile nella tabella costi PMA

CRIOCONSERVAZIONE OVOCITI

COME POSSO PRENOTARE UN APPUNTAMENTO ?

Contattaci nei seguenti modi:

1) Compila il form a destra nell’area “Chiedi all’esperto
2) Contatta il nostro call center utilizzando i numeri elencati nella pagina contatti
3) Inviaci un’email a info@clinicahera.it

 

Crioconservazione ovociti Italia, Crioconservazione ovociti Napoli, Crioconservazione ovociti Campania, Crioconservazione ovociti Roma