Fecondazione ICSI

Fecondazione ICSI

FECONDAZIONE ICSI: CHE COS’È

L’acronimo sta per Intra-Cytoplasmatic Sperm Injection. È una tecnica di fecondazione assistita di secondo livello proposta per la prima volta nel 1991, come sviluppo della tecnica FIVET, utilizzata nel trattamento della sterilità femminile e dell’infertilità maschile.

FECONDAZIONE ICSI: IN COSA CONSISTE?

Si sviluppa in diverse fasi. Nel corso della prima fase è prevista la stimolazione ormonale della funzione ovarica, al fine di ottenere una crescita multipla di follicoli e quindi di ovociti, necessaria data le ridotte possibilità di ogni singolo ovocita di fecondarsi e di riuscire a svilupparsi in un feto normale. Durante la stimolazione, viene effettuato un attento monitoraggio della crescita follicolare attraverso esami ecografici e dosaggi dell’estradiolo, l’ormone prodotto dai follicoli in fase di crescita, allo scopo di determinare il momento appropriato per procedere al recupero degli ovociti. Infatti, nel momento in cui un congruo numero di follicoli raggiunge un livello adeguato di crescita, viene indotta la fase finale che permette la maturazione follicolare.

La seconda fase, invece, prevede il prelievo degli ovociti dai follicoli, la quale aspirazione avviene grazie ad un ago che viene fatto penetrare attraverso la parete vaginale, sotto controllo ecografico. Quest’intervento detto di pick-up ovocitario viene eseguito in anestesia endovenosa e generalmente la paziente viene dimessa dopo circa due ore dall’intervento.

Contemporaneamente al pick up ovocitario viene chiesto al partner maschile di produrre un campione di liquido seminale, che verrà adeguatamente trattato in laboratorio ed utilizzato, successivamente al prelievo ovocitario, per fertilizzare gli ovociti. La fertilizzazione ovocitaria è conseguente alla loro microiniezione con spermatozoi selezionati. Ogni singolo spermatozoo viene scelto ed inserito all’interno di ogni singolo ovocita maturo.

La fase successiva prevede che gli ovociti che mostrino segni di fecondazione vengano mantenuti in coltura per 24- 120 ore. Il tempo sarà stabilito dall’equipe medico-biologica responsabile, così come il giorno del trasferimento embrionario in utero, che può avvenire nelle 48-72 ore successive all’iniezione intracitoplasmatica. L’esecuzione dello stesso e implicitamente connessa alla formazione degli embrioni.

Dopo circa due settimane dal trasferimento, bisognerà accertarsi dell’esito del trattamento, il quale accertamento avverrà tramite il dosaggio del b-HCG, cioè l’ormone prodotto dall’embrione che si è impiantato.

 

PER QUALE TIPOLOGIA DI PAZIENTE È INDICATA?

La tecnica di fecondazione ICSI è indicata in linea generale per coppie con un chiaro, ma pur sempre compatibile, fattore di infertilità maschile o per coppie che hanno precedentemente avuto un insuccesso mediante tecnica FIVET o altre tecniche di fecondazione assistita di livello inferiore, come l’inseminazione intrauterina. L’idoneità di accesso a tale tecnica viene comunque attentamente valutata dall’intera equipe, in regime multidisciplinare.

QUALI SONO LE PERCENTUALI DI SUCCESSO?

In letteratura, le percentuali di successo, variabili da centro a centro, vanno dal 25 al 35%. Il Centro Hera s.r.l. registra annualmente presso l’Istituto Superiore di Sanità  percentuali di successo superiori alla media nazionale, per tutte le fasce d’età.

È INVASIVA?

L’invasività della tecnica è modesta e concerne il prelievo degli ovociti, investendo, pertanto, unicamente la partner femminile. L’intervento viene praticato per via transvaginale ed ecoguidato in day surgery ed in anestesia endovenosa. Il transfer di embrioni consiste, invece nell’introduzione di un catetere attraverso il canale cervicale e presenta un grado di invasività molto basso.

 

QUALI SONO I COSTI?

Il costo per la tecnica di fecondazione ICSI è consultabile alla pagina ICSI COSTI

FECONDAZIONE ICSI: COME POSSO PRENOTARE UN APPUNTAMENTO ?

Contattaci nei seguenti modi:

1) Compila il form a destra nell’area “Chiedi all’esperto
2) Contatta il nostro call center utilizzando i numeri elencati nella pagina contatti
3) Inviaci un’email a info@clinicahera.it

(Rif. Fecondazione ICSI – Clinica Hera – Giugliano in Campania Napoli NORD)