Pipelle de cornier

pipelle de cornier

CHE COS’È?

La Pipelle de Cornier è uno strumento ginecologico che viene utilizzato di norma per eseguire una biopsia endometriale. La Pipelle si presenta come un tubicino di plastica molto flessibile con un’apertura laterale sulla punta.

Questo strumento riesce a prelevare cellule endometriali che sono utili per riuscire ad identificare:

  • Iperplasie endometriali
  • Cancro o tumori uterini
  • Fattori endometriali coinvolti nella sterilità femminile

E’ consigliabile eseguire prima della biopsia endometriale un’ecografia transvaginale per la diagnosi ginecologica.

 

IN COSA CONSISTE?

Alla  paziente viene chiesto di sdraiarsi sul tavolo in posizione ginecologica e mediante l’ ausilio dello speculum in  vagina si ha l’ esposizione della cervice. A questo punto viene inserita la Pipelle de Cornier  nel fondo uterino e con movimenti delicati di suzione e raschiatura vengono rimosse cellule del tessuto endometriale.

Il tessuto rimosso sarà posto in formalina o equivalente per la conservazione. Il tessuto viene inviato ad un laboratorio, dove verrà elaborato e testato. Sarà poi letta al microscopio da un patologo che fornirà una diagnosi istologica.

PER QUALE TIPOLOGIA DI PAZIENTE È INDICATA?

La tipologia di donne per le quali viene indicata la Pipelle de Cornier spazia da quelle con sindrome da ovaio policistico, le quali possono presentare rischi endometriali, a donne con sospetto tumore uterino.

C’è però un’altra categoria di donne, non meno importante, che fa parte della sfera della sterilità femminile.

Uno degli aspetti della sterilità femminile è il mancato impianto degli embrioni, che ad oggi  risulta essere ancora un mondo da esplorare nel campo della procreazione medicalmente assistita.

Nel tempo sono stati studiati numerosi markers biologici predittivi dell’ impianto uno di questi è la proteina Cx43 la quale è stata al centro dello studio condotto dal Weizmann Institute of Science, a Rehovot in Israele nel 2010, proprio mediante l’ausilio della Pipelle de Cornier. Lo studio ha portato ad un risultato sorprendente in termini di tassi di gravidanza nelle donne sottoposte a biopsia endometriale mediante Pipelle de Cornier.

 

Questo risultato è da ricondursi al fatto che la biopsia endometriale causa in sé un trauma all’ endometrio stesso, di conseguenza ne induce la decidualizzazione, cioè l’adattamento ad uno stato di gravidanza.

In più il trauma causa una massiva secrezione di citochine, fattori di crescita, le quali sono presenti nei processi di impianto dell’ embrione.

Quindi una semplice procedura di  biopsia dell’endometrio, si è rivelata un valido metodo soprattutto nei casi di pazienti con numerosi mancati impianti alle spalle.

È INVASIVA?

La tecnica ha un grado di invasività molto basso se si pensa che alla paziente viene somministrata soltanto una fiala di diclofenac  intramuscolo. I dolori che possono tuttavia presentarsi sono quelli che si presentano durante un ciclo mestruale, di conseguenza la paziente può tranquillamente prendere un antidolorifico.

 

QUALI SONO I COSTI?

Il costo per la tecnica di Pipelle de Cornier è consultabile alla pagina COSTI PMA

COME POSSO PRENOTARE UN APPUNTAMENTO ?

Contattaci nei seguenti modi:

1) Compila il form a destra nell’area “Chiedi all’esperto
2) Contatta il nostro call center utilizzando i numeri elencati nella pagina contatti
3) Inviaci un’email a info@clinicahera.it