Risultati

risultati gravidanze fecondazione assistitaTASSI DI GRAVIDANZE

Partendo dall’inevitabile concetto secondo cui nessuna tecnica di procreazione medicalmente assistita garantisce la gravidanza, in letteratura, le percentuali di successo variabili da centro a centro vanno dal 25 al 35%.

il Centro Hera srl nello specifico si colloca decisamente nei più alti gradini di media nazionale ed internazionale, con percentuali di successo in linea con i più alti riferimenti europei.

Il personale medico-biologico altamente specializzato e gli elevati standard di qualità tecnica ed operativa garantiscono ottime prestazioni di servizi di Procreazione Medicalmente Assistita. Nell’anno 2014 infatti la percentuale di gravidanze ottenute mediante tecniche di PMA di II e III livello, in tutte le fasce d’età e regolarmente registrata  presso il database dell’Istituto Superiore di Sanità, è stata in media del 40%, raggiungendo picchi decisamente alti nella categoria di pazienti appartenenti alla fascia di età inferiore ai 34 anni, per poi scendere in maniera graduale secondo le ovvie “leggi” fisiologiche nelle fasce d’età più elevate.

Il raggiungimento ed il mantenimento negli anni di questi risultati sono sostenuti da una cura maniacale dei dettagli di qualità, a partire dall’anamnesi generale di coppia per giungere al continuo perfezionamento dei sistemi di coltura embrionaria. Viene riservata un’accurata attenzione ai pazienti ed ai loro gameti, senza distinzione. Gli spermatozoi utilizzati per le microiniezioni affrontano diversi step di selezione, via via più fini, in relazione alla qualità specifica del campione stessa.

Le nostre tecniche di iniezione intracitoplasmatica prevedono tendenzialmente una selezione con acido ialuronico degli spermatozoi, già accuratamente capacitati, ad un ingrandimento 6600x mediante tecnica IMSI. Si predilige una coltura embrionaria estesa fino allo stadio di blastocisti ed una preparazione endometriale costantemente monitorata e sincronizzata con l’evoluzione degli embrioni in coltura, tanto da influenzare talvolta la decisione stessa di procedere al transfer embrionario nello stesso ciclo o, in alternativa, procedere con la crioconservazione degli embrioni che verranno poi trasferiti in un secondo momento ritenuto medicalmente opportuno.

 

risultati liquido seminalePERCENTUALI DI MIGLIORAMENTO DEL LIQUIDO SEMINALE

Il percorso andrologico riveste un ruolo di decisiva importanza nel mondo dell’infertilità maschile e di coppia, così come nell’ iter di tecniche di procreazione medicalmente assistita di I, II e III livello.

Sarebbe indicato, sin dall’età puberale maschile, un controllo periodico e costante dei parametri di liquido seminale mediante l’esecuzione di uno spermiogramma e di un’ecografia testicolare. Numerose sono state negli ultimi anni le campagne di sensibilizzazione in tal senso, volte per lo più alla prevenzione.

La Clinica Hera ha attivato nel tempo diversi programmi di solidarietà, informazione e prestazione di servizi diagnostici attivi nella prevenzione andrologica, riscuotendo ogni volta notevole consenso e grande entusiasmo.

A diagnosi avvenuta, il paziente viene poi costantemente seguito da medici e biologi specializzati con lo scopo ultimo di migliorare la spermatogenesi o comunque la qualità del liquido seminale.

Gli approcci terapeutici sono diversi ed accuratamente personalizzati anche in ambito chirurgico.

Le patologie testicolari più comuni, come il varicocele e l’ idrocele, sono trattate da tempo presso la nostra struttura  mediante tecniche micro chirurgiche all’avanguardia ad opera di specialisti altamente qualificati a livello nazionale ed internazionale.

La correzione microchirurgica del varicocele consente un netto miglioramento della spermatogenesi, con percentuali di recidive nettamente più basse rispetto alla chirurgia “tradizionale”. Da un’accurata analisi della nostra casistica, pubblicata in sedi congressuali di notevole rilievo scientifico internazionale come la Società Europea di Riproduzione ed Embriologia Umana (ESHRE),  si riscontra già a breve distanza temporale dall’intervento un aumento della qualità del liquido seminale in termini di vitalità, motilità e morfologia, ben visualizzata nella sua struttura mediante microscopio ad alto ingrandimento. Il grafico riportato mostra infatti le percentuali di follow up di recupero post operatorio dei parametri nemaspermici, evidenziando l’efficacia delle nostre tecniche.