TESE e microTESE

19 Gennaio 2021
 

La condizione in cui non sono presenti spermatozoi nel liquido seminale viene definita “azoospermia” evidenziabile mediante spermiogramma ed indagini andrologiche.

Le azoospermie si dividono in ostruttive e non ostruttive (o secretorie) a seconda che l’assenza di spermatozoi nell’eiaculato sia causata rispettivamente da un’ostruzione delle vie seminali o da un’alterazione primaria o secondaria della spermatogenesi.

Per i pazienti azoospermici, esistono delle tecniche chirurgiche di recupero di spermatozoi direttamente dai testicoli o dall’epididimo. Grazie a queste tecniche, pazienti altrimenti infertili riescono spesso ad accedere alle tecniche omologhe di fecondazione in vitro.

Le tecniche di recupero chirurgico di spermatozoi (III livello) sono:

  • PESA (Percutaneous Epididymal Sperm Aspiration): il recupero degli spermatozoi viene effettuato per via transcutanea a livello dell’epididimo
  • MESA (Microsurgical Epididymal Sperm Aspiration): il recupero degli spermatozoi avviene attraverso la microaspirazione dall’epididimo con metodica microchirurgica
  • TESA (Testicular Sperm Aspiration): gli spermatozoi vengono prelevati dai testicoli mediante ago-aspirazione
  • TESE e microTESE (Testicular Sperm Estraction): gli spermatozoi vengono prelevati dai testicoli, tramite una biopsia chirurgica o microchirurgica

TESE / microTESE – Testicular Sperm Estraction

Gli interventi di TESE e microTESE consistono nel prelevare piccolissimi frammenti di tessuto testicolare in uno o entrambi i testicoli. Questa tecnica viene indicata in caso di azoospermia ostruttiva quando l’aspirazione percutanea (TESA/PESA) fallisce o si rivela insoddisfacente, o in caso di azoospermia secretoria. La tecnica viene eseguita in sedazione, con l’introduzione sul campo operatorio del microscopio (nei casi di microTESE), attraverso l’incisione del rivestimento dello scroto e l’esposizione del tessuto testicolare per la ricerca delle aree sui cui eseguire i prelievi.

Gli spermatozoi eventualmente recuperati possono essere utilizzati per la crioconservazione e la successiva fecondazione con tecnica ICSI.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi